Ci avvaliamo del nostro esperto, l'osteopata Matteo Mannocci per parlare del Tummy time. Di cosa stiamo parlando? Letteralmente e il "tempo del pancino" ovvero l'esercizio per metterlo a pancia in giu. Questa posizione va mantenuta solo quando il bambino e sveglio ed ha voglia di interagire sempre e SOLO sotto sorveglianza di un adulto. E' molto utile per sviluppare la muscolatura del bambino (spalle e collo) e per maturare un buon controllo della testa e del tronco, ma e anche un'occasione di gioco per interagire con lui e stimolarlo. Viene consigliato per ridurre il rischio di plagiocefalia, uno schiacciamento temporaneo del cranio, dovuto al mantenimento nella stessa posizione per lunghi periodi. Puo essere fatto gia dai primi momenti per 1/2 minuti al giorno per poi aumentare con il passare del tempo. E proprio con il passare del tempo potete aiutarvi ad interagire con dei giochi che possono attirare la sua attenzione. Per aiutare a d essere un momento piacevole, consigliamo di proporlo in certi determinati momenti, ovvero quando ha il pancino pieno e quando non e stanco. Se vedete che il bambino non gradisce questo momento, mi raccomando non lo forzate mai. Potete cambiare le superfici su cui lo adagiate come un prato, una coperta ecc..cosl il piccolo potra sperimentare sensazioni tattili diverse. Se vi siete persi la diretta, la potete rivedere nel nostro profilo Instagram.

Ci avvaliamo del nostro esperto, l'osteopata Matteo Mannocci per parlare del Tummy time.

Di cosa stiamo parlando?

Letteralmente e il "tempo del pancino" ovvero l'esercizio per metterlo a pancia in giu. Questa posizione va mantenuta solo quando il bambino e sveglio ed ha voglia di interagire sempre e SOLO sotto sorveglianza di un adulto. E' molto utile per sviluppare la muscolatura del bambino (spalle e collo) e per maturare un buon controllo della testa e del tronco, ma e anche un'occasione di gioco per interagire con lui e stimolarlo.

Viene consigliato per ridurre il rischio di plagiocefalia, uno schiacciamento temporaneo del cranio, dovuto al mantenimento nella stessa posizione per lunghi periodi. Può essere fatto già dai primi momenti per 1/2 minuti al giorno per poi aumentare con il passare del tempo.

E proprio con il passare del tempo potete aiutarvi ad interagire con dei giochi che possono attirare la sua attenzione. Per aiutare a d essere un momento piacevole, consigliamo di proporlo in certi determinati momenti, ovvero quando ha il pancino pieno e quando non e stanco.

Se vedete che il bambino non gradisce questo momento, mi raccomando non lo forzate mai. Potete cambiare le superfici su cui lo adagiate come un prato, una coperta ecc..così il piccolo potrà sperimentare sensazioni tattili diverse.

Se vi siete persi la diretta, la potete rivedere nel nostro profilo Instagram.

Product added to wishlist

Registrati alla Newsletter di NidO'
Ricevi subito un buono sconto del 5%
sul tuo primo acquisto